Mafie, criminalità organizzata ed economica: presentazione del nuovo Dossier

Link al dossier

Un «atlante» per ricostruire un anno di vicende criminali in Bergamasca. Come ogni anno, Libera Bergamo presenta la nuova edizione del Dossier su Mafie, criminalità organizzata ed economica in provincia di Bergamo, riferito agli «eventi» del 2019. Il report, giunto alla quinta edizione, raccoglie quei fatti che negli ultimi dodici mesi hanno richiamato la presenza di clan e di reati spia in terra orobica, ma anche la sempre più profonda diffusa criminalità economica e i reati contro la pubblica amministrazione.

La presentazione del Dossier, patrocinata dalla Provincia di Bergamo, quest’anno si svolgerà online. L’appuntamento è per venerdì 22 maggio, alle ore 21, sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Libera Bergamo. Interverrà anche Monica Forte, presidente della Commissione Antimafia del Consiglio regionale lombardo. La presentazione cadrà alla vigilia del 28esimo anniversario della strage di Capaci in cui persero la vita il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Link al volantino

Campagna anti-usura

Fare rete per sensibilizzare sui rischi delle infiltrazioni criminali nella ripartenza economica.
È il senso dell’impegno del coordinamento provinciale dell’associazione Libera, che col patrocinio della Camera di Commercio di Bergamo, della Provincia di Bergamo e del Comune di Bergamo intende diffondere un agile volantino per mettere in guardia gli imprenditori dai rischi dell’usura e dei tentacoli delle organizzazioni criminali, soprattutto in questa fase di ripartenza.
In particolare, attraverso la campagna di sensibilizzazione si vuole affrontare il problema del possibile ricorso a prestiti a usura, un rischio tanto più concreto per i piccoli imprenditori di fronte alla crisi economica conseguente alla emergenza sanitaria.
L’idea è appunto quella di promuovere la diffusione di un volantino informativo attraverso il canali legati ad associazioni di categoria; l’iniziativa, tra l’altro, si pone in continuità con la pubblicazione del Vademecum «Come difendersi dalla penetrazione mafiosa nell’economia bergamasca» scaricabile dal sito www.liberabg.it.
«Libera ha a cuore anche il tema della ripartenza dell’economia, soprattutto in questa particolare fase dell’emergenza – sottolinea Francesco Breviario, referente provinciale di Libera Bergamo. È una fase che presenta però dei rischi, e per questo è necessaria collaborazione a più livelli, dalle istituzioni alle associazioni di categoria, per evitare i riflessi criminali della crisi economica.
Oltre a questa attività di sensibilizzazione sul territorio bergamasco, a livello nazionale Libera, coinvolgendo molte altre associazioni, ha lanciato il progetto #Giustaitalia, 18 proposte di confronto concreto per far sì che il rilancio passi dalla giustizia sociale».

Link al volantino

Festa della Liberazione 2019

Il Circolino della Malpensata, la Cooperativa “Dante Paci e Ferruccio Dell’Orto caduti partigiani” e il COORDINAMENTO LIBERA BERGAMO vi invitano mercoledi 25 aprile alla festa che si terrà nel cortile del Circolino. Il 25 aprile è il giorno della liberazione dal nazifascismo, ma vuole essere anche il simbolo della liberazione da ogni tipo di oppressione . L’evento si terrà anche in caso di pioggia. Programma della Festa: Dalle 13: Pranzo Resistente Su prenotazione entro giovedi 18 aprile presso il bar Circolino (035 327040) o a Nadia Passerini (3341913002) Menù: Antipasto con prodotti di “Libera Terra” e “ Le terre di Don Beppe Diana” Primo: lasagne bolognesi o vegetariane (zucchine e taleggio) Secondo con prodotti di “Libera Terra” e “ Le terre di Don Beppe Diana” Dolce Vino di “Libera Terra” Costo: 18 euro (adulti) e 8 euro (bambini fino a 12 anni). Dalle 19: Musica dal vivo nel cortile del Circolino (in collaborazione con Duck Live) The Orobians (ska) Info: https://www.facebook.com/events/2091972307537938/

La classe dei banchi vuoti

Classe dei Banchi Vuoti
C’è una classe, in Italia, piena di banchi vuoti. Non sempre è stato cosi però. Un tempo questa classe, come tutte le altre, era piena di voci, risate, timori e speranze, diari colorati e aeroplani di carta. Vi vogliamo raccontare a chi appartenevano questi banchi, e come mai sono rimasti vuoti.

28—29—30—31 ottobre
4—5—6—7 novembre
VIA MARCONI 49/B, SERIATE
LINK: Locandina Evento