Libera Bergamo

Tra legalità e illegalità

Riflessioni sull’evoluzione del fenomeno della criminalità ambientale in Italia Lunedì 7 marzo ore 20.45 – Oratorio S. Giuseppe, viale Natale Betelli, 3, Dalmine Incontro con Sergio Cannavò, avvocato, responsabile ambiente e legalità – Legambiente Lombardia e Luca Bonzanni, giornalista, responsabile Libera Bergamo dossier presenze mafie  Link al volantino

In memoria di Gaetano Giordano e Rita Atria

“CHI RINUNCIA ALLA MEMORIA, PERDE IL PRESENTE”

In questi tempi in cui cerchiamo di uscire dalla pandemia, l’accelerazione dei problemi e l’affanno che ne consegue rischiano di far ritenere la memoria un lusso inutile. Ma se rinunciamo a ricordare, non riusciamo a collegare, a dare un quadro di significato agli eventi che si susseguono, non riusciamo a vedere un senso nel nostro agire.
Le vittime di mafia, in particolare Gaetano Giordano e Rita Atria, a cui il presidio è intitolato, meritano riconoscenza non solo per la loro testimonianza e il loro sacrificio, ma anche perché richiamandone la memoria, ci aiutano a salvare il presente.

Anche quest’anno la Settimana della Memoria sarà occasione per ricordare e rinnovare l’impegno.

Link al volantino

XXVI GIORNATA DELLA MEMORIA E DELL’IMPEGNO IN RICORDO DELLE VITTIME INNOCENTI DELLE MAFIE

Giorno dopo giorno, passo dopo passo: “I cento passi” bergamaschi verso il 21 marzo 2021 “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime innocenti delle mafie”.

Il 21 Marzo è un momento di riflessione, approfondimento e di incontro, di relazioni vive e di testimonianze attorno ai familiari delle vittime innocenti delle mafie, persone che hanno subito una grande lacerazione che noi tutti possiamo contribuire a ricucire, costruendo insieme una memoria comune a partire dalle storie di quelle vittime.

È una giornata di arrivo e ripartenza per il nostro agire, al fine di porre al centro della riflessione collettiva la vittima come persona e il diritto fondamentale e primario alla verità, diritto che appartiene alla persona vittima, ai familiari della stessa, ma anche a noi tutti.

È altresì il momento in cui dare spazio alla denuncia della presenza delle organizzazioni criminali mafiose e delle connivenze con politica, economia e massonerie varie.

Link al volantino