LIBERA, 20 anni

Bergamo, 25 marzo 2015 | di Gianmario Vitali

 

VentiLiberiBUON COMPLEANNO… Auguri!!!!

dedico queste righe a chi ha Libera nel cuore

 

alla mamma che l’ha ‘provocata’,

a chi ha dedicato la sua vita per lei (don Gigi),

a chi ci ha creduto ma nn c’è più

a chi oggi la sta guardando per la ‘prima volta’

a chi con fatica ma profonda passione è salito su questa bicicletta e nonostante la fatica ‘non molla’

a chi ha fatto due passi in avanti per impegnarsi ancora di più

e a chi ha dovuto fare mezzo passo indietro per respirare un poco

a chi ha camminato ogni 21 marzo

e a chi non ha potuto ma voleva esserci

a chi non ha ancora trovato la verità ma non spegne dentro di sé la speranza di abbracciarla un giorno

a chi ha trovato in Libera una famiglia

e a chi l’ha amata troppo andandosene in silenzio …

ai giovani che l’hanno cercata nei campi confiscati

a chi ha scritto articoli di giornale

o l’ha raccontata con le immagini e cantata  nelle canzoni

a chi porta orgoglioso la maglietta di Libera

e a chi rinnova la tessera ogni anno, da 20 anni a questa parte

a chi l’ha stampata nel cuore

a chi ha coltivato giorno dopo giorno la memoria del nome di una vittima

e ha vissuto ogni giorno il coraggio dei piccoli gesti

non urlati ma in silenzio …

a chi domani si alzerà e penserà che questi 20 anni non sono bastati

ma ci vorrà ancora un giorno di più per cambiare questo bellissimo Paese

a tutti voi GRAZIE

per il piccolo passo o la lunga strada percorsa insieme

augurandoci di essere sempre

ERETICI … come ci invita ad esserlo don Gigi:

“Scusatemi ma vorrei dirvi un’altra cosa. Vorrei augurarvi il coraggio di essere eretici …

E’ un augurio inusuale, vivo, aperto.

Un augurio da rilanciare proprio oggi, alla vigilia di un nuovo anno, in un giorno dedicato alle promesse, alle speranze, alla voglia di cambiarsi e di cambiare…

Vi auguro di essere eretici.

Eresia viene dal greco e vuol dire scelta. Eretico è la persona che sceglie e, in questo senso è colui che più della verità ama la ricerca della verità.

E allora io ve lo auguro di cuore questo coraggio dell’eresia. Vi auguro l’eresia dei fatti prima che delle parole, l’eresia che sta nell’etica prima che nei discorsi.

Vi auguro l’eresia della coerenza, del coraggio, della gratuità, della responsabilità e dell’impegno.

Oggi è eretico chi mette la propria libertà al servizio degli altri. Chi impegna la propria libertà per chi ancora libero non è.

Eretico è chi non si accontenta dei saperi di seconda mano, chi studia, chi approfondisce, chi si mette in gioco in quello che fa.

Eretico è chi si ribella al sonno delle coscienze, chi non si rassegna alle ingiustizie. Chi non pensa che la povertà sia una fatalità.

Eretico è chi non cede alla tentazione del cinismo e dell’indifferenza.

Chi crede che solo nel noi, l’io possa trovare una realizzazione.

Eretico è chi ha il coraggio di avere più coraggio. “

buona memoria e impegno …