Memoria di Gaetano Giordano e Rita Atria

20141108-14_MemoriaGG_RA

“Non è detto che uno debba per forza diventare un eroe, ma tutti i giorni ha la possibilità di non essere vigliacco”. Gaetano Saffiotti, imprenditore calabrese.

Gaetano Giordano ha scelto di essere un uomo onesto tutti i giorni: per questo lo ricordiamo non solo il 10 novembre, anniversario del suo assassino, ma cerchiamo di proseguire il cammino che ci ha indicato.

Programma:

SABATO 8 NOVEMBRE – ore 19.30
Filago – Centro polifunzionale – via Locatelli
CENA DELLA LEGALITA’ con i prodotti di Libera Terra, dalle terre confiscate alle mafie.

DOMENICA 9 NOVEMBRE – ore 11.00
Chiesa parrocchiale di Almè
S. Messa in memoria di Gaetano Giordano

LUNEDI’ 10 NOVEMBRE – ore 17.00
Preghiera al cimitero di Almé alla tomba di Gaetano Giordano, ognuno è invitato a portare un fiore.

LUNEDI’ 10 NOVEMBRE – ore 18.00
S. Messa presso la Parrocchiale di Villa d’Almè

LUNEDI’ 10 NOVEMBRE – ore 20.30
Cinema Teatro Serassi – Via Locatelli Milesi
“Le loro idee camminano sulle nostre gambe. Memoria di Gaetano Giordano” incontro con 

Margherita Asta – coordinamento familiari vittime di mafia
Franca Evangelista – moglie di Gaetano Giordano
Don LUIGI CIOTTI – fondatore e presidente di Libera

VENERDI’ 14 NOVEMBRE – ore 20.30
Mapello – sala Mauro Pellicioli  – via Caravina 7
“Le loro idee camminano sulle nostre gambe. La lotta alle mafie si basa sulla memoria”

Marisa Fiorani – mamma di Marcella di Levrano, uccisa dalla mafia in Puglia.
Margherita Asta – coordinamento familiari vittime di mafia