C’è chi dice NO: storia di Giuseppe Carini

20140306_Bottanucco

C’è chi dice NO: storia di Giuseppe Carini

Testimone di giustizia, teste chiave nel processo
agli assassini di Padre Pino Puglisi

Giovedi 6 marzo, ore 20.45

presso Auditorium Comunale di Bottanuco(via Kennedy)

 

L’incontro sarà preceduto da una breve introduzione sulla presenza mafiosa sul territorio bergamasco. “Dobbiamo pensare di non rimanere uomini senza speranza, perché gli uomini senza speranza sono uomini senza futuro” Padre Puglisi

GIUSEPPE CARINI: nato e cresciuto a Brancaccio, quartiere/ghetto di Palermo dove la mafia spadroneggia. Ieri come oggi.Lo stesso quartiere dove un giorno qualunque del 1990, arrivò in punta di piedi don Pino Puglisi e la vita di Giuseppe Carini cambiò. Radicalmente.Oggi Carini è un testimone di giustizia, sottoposto dal 1995 allo speciale programma di protezione. Ha usufruito del cambio di identità e ha dovuto tagliare i ponti con la sua vita precedente, con la sua terra, con la sua famiglia.Un testimone che lotta per continuare ad affermare quei precetti di verità e giustizia che rendono gli uomini veramente liberi. Gli stessi precetti messi in pratica da Padre Pino Puglisi.